senegal

DAKAR - KEDOUGOU - DAKAR RAID

dicembre 2020

 

viaggio avventura nell'africa nera... NON adatto a chi ha problemi psicologici o fisici di adattamento (igiene, comfort, allergie, fobie ecc...). Per chi non è mai stato in Africa potrebbe essere una esperienza un po' (molto) impegantiva.... diciamo così'. Viaggiatore avvisato mezzo salvato.


introduzione


La Dakar - Kédougou è un rally raid non competitivo, o se preferite chiamatelo viaggio avventura. E' una prima assoluta, su un percorso inedito, progettato nel 2017 e poi realizzato a marzo 2018 dallo Staff di Camelus Adventures. Le tappe non sono lunghissime e sono state progettate per arrivare ad ogni traguardo in tempo per "gustarsi" le destinazioni medesime, ogni giorno diverse e ogni giorno ricche di emozioni.


E' un viaggio "sportivo" ma anche etnico, infatti non capita tutti i giorni di passare per Tambacounda o Kedougou, e ancor meno di dormire presso villaggi che da 30 anni non vedevano passare un viaggiatore (incredibile ma vero... questo ci è stato ripetuto e confermato durante lo scouting. Pensate che i "bianchi" che passarono per il villaggio dove passeremo la prima notte, furono quelli di una Parigi-Dakar di una trentina di anni fa...)


La partecipazione è riservata a veicoli da fuoristrada


PROGRAMMA DI MASSIMA


27.12.2020 incontro degli equipaggi in Hotel  a Dakar (è possibile che diversi equipaggi raggiungano Dakar con voli diversi. OVVIAMENTE SEGNALEREMO PER TEMPO IL VOLO CHE VERRA' PRESO DALLO STAFF IN MODO CHE CHI PUO'/VUOLE PRENOTI IL MEDESIMO ITINERARIO)


28.12 sdoganamento delle moto 

Cena e pernottamento nell'Hotel della sera precedente.


29.12 giornata di "margine"

Giornata libera, da dedicare (nel caso ci siano ritardi da parte delle Dogane) alla pratiche burocratiche, o se va tutto liscio, giornata da dedicare alla preparazione per la partenza del giorno successivo o per i passeggeri, visita di Dakar. Cena e pernottamento nell'Hotel della sera precedente.


30.12 DAKAR - FATICK, 190 km, mix asfalto e piste.

Una giornata di "riscaldamento", test moto, affitamento gruppo, test materiali e... test "psicologici", visto che entriamo in contatto con... l'Africa che non è più quella dell'aeroporto o della Capitale. Cena e pernottamento in piccolo hotel / B&B.

NOTA: questa tappa è diversa da quella realizzata nel 2018, quindi nonostante sia stata progettata con le mappe satellitari, non è ancora stata testata. Questa scelta di modificare la tappa è dovuta alla ricerca continua di miglioramento del raid in confronto alle edizioni precedenti.


31.12 FATICK - BEM BEM, 250 km, principalmente piste.

Lasciamo in pochi km le aree abitate e ci addentriamo nei vasti spazi aperti della savana. Attraversiamo la riserva Silvo-Pastorale di Mbegue fino a Kelkome, per poi proseguire lungo le piste che costeggiano la riserva di Doli, fino al villaggio di Domak. Poi si prosegue "nel nulla" fino a Bem Bem, piccolo villaggio e fine tappa di oggi. CAPODANNO NEL NULLA... INSIEME AI POCHI ABITANTI I QUESTO MICROSCOPICO VILLAGGIO! PERNOTTAMENTO IN TENDA (nostre tende)

NOTA: questa tappa è diversa da quella realizzata nel 2018, quindi nonostante sia stata progettata con le mappe satellitari, non è ancora stata testata. Questa scelta di modificare la tappa è dovuta alla ricerca continua di miglioramento del raid in confronto alle edizioni precedenti.


01.01 BEM BEM - BALA, 200 km, piste.

Oggi ancòra savana, passando attraverso microscopici villaggi di pastori, che sembrano veramente appartenere a secoli fà. La classica iconografia delle capanne a pianta circolare col tetto di paglia conico... pare di stare in un documentario... invece è la realtà. Bala è una piccola "cittadina", ove è possibile fare carburante e mangiare, ma non siamo a conoscenza i di strutture ricettive ufficiali. I dettagli del pernottamento sono quindi da definire.


02.01 BALA - KEDOUGOU, 280 Km, piste e asfalto

Giornata "importante": come vedete, si raggiunge la "meta" idele del nostro raid, Kedougou, cittadina ove comincia il "regno" dei Bassari e delle altre etnie minoritarie della zona. Cambia anche il panorama... la vasta e affascinante ma anche monotona savana lascia il posto gradualmente alla foresa tropicale. Siamo vicini al confine con la Guinea ed il Mali. Cena e pernottamento in Hotel / Lodge. A Kedougou vedremo anche alcuni segni di turismo... i primi da quando abbiamo lasciato Dakar. Ecco qui un interessante sito riguardante queste zone.


03.01 TREKKING CASCATA DI DINDEFELO

Giornata dedicata a questa interessante regione. Dopo un breve trasferimento verso Dindefelo, faremo una camminata a vedere la famosa cascata ove è possiible fare il bagno nel fresco laghetto sottostante. Cena e pernottamento nel medesimo luogo della sera precedente.


04.01 KEDOUGOU - SALEMATA

Oggi tocchiamo il punto più remoto di questo raid, ossia il villaggio di Salemata (potremo spingerci - volendo - ancòra un po' più avanti, fino a Edale, ove la pista gradualmente scompare). Oltre non si può proseguire in quanto tutta la regione (foresta) è divisa dagli affluenti del Gambia, e non esiste rete stradale. Cena e pernottamento in campeggio a Salemata.

NOTA: questa tappa è diversa da quella realizzata nel 2018, quindi nonostante sia stata progettata con le mappe satellitari, non è ancora stata testata. Questa scelta di modificare la tappa è dovuta alla ricerca continua di miglioramento del raid in confronto alle edizioni precedenti.


05.01 SALEMATA - PARCO NIOKOLO KOBA, ca 180 km.

Lasciamo Salemata, lungo la pista verso Kedougou (dunque la medesima pista del giorno precedente) e raggiungiamo il Parco Niokolo Koba, uno dei più famosi del Senegal. Non pensate ai Parchi di Kenya o Namibia, ma nel suo piccolo si... difende. Pernottamento nel Lodge.



06.01 VISITA DEL PARCO (moto a... riposo o manutenzione)

Giornata "libera" dedicata alla visita del parco. E' possibile effetuare, con le guide, visite a piedi, in 4x4 o in barca o canoa, a seconda dei gusti e desideri personali. Cena e pernottamento nel Lodge della sera precedente.


07.01 NIOKOLO KOBA - TAMBACOUNDA, 150 km circa, asfalto - trasferimento.

Tappa relativamente breve, che dunque ci darà qualche ora di tempo di relax per visitare Tambacounda e/o per riposarsi a bordo piscina al relais che prenoteremo (se disponibile). Cena e pernottamento al relais.


08.01 TAMBACOUNDA -KAOLACK, 280 km, asfalto - trasferimento.

Tappa su strada principale, che ci porta però ad un relais molto carino (per gli standard senegalesi) vicino al fiume. Prima si arriva prima si cazzeggia :-)


09.01 KAOLACK - DAKAR, 200 km, asfalto o qualche pista.

Ultima tappa del viaggio! Lungo strade principali o per gli... irriducibili, percorrendo parte della prima tappa Dakar - Fatick. Cena e pernottamento in Hotel a Dakar.


10.01 CONSEGNA MOTO e fine del viaggio.

Consegna delle moto allo spedizioniere. Fine del viaggio. Chi lo desidera può trattenersi altri giorni in Senegal, ovviamente (questa decisione sarà da prendere... prima della partenza, per ovvi motivi di biglietti aerei). Le moto verranno riconsegnate alcune settimane dopo, nel medesimo luogo della consegna.


documenti  & vaccinazioni


Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi

Visto per il Senegal: non necessario per il Senegal (consultare qui eventuali aggiormamenti)


Vaccinazioni: la febbre gialla


Altre vaccinazioni e/o richiami consigliate:


Epatite A

Febbre Tifoide

Difto-Tetanica

Meningite meningococcica


Allo stesso modo è CONSIGLIATA la profilassi antimalarica anche se la stagione invernale è a basso rischio.


Le informazioni che avete appena letto provengono dalla ASL della Lombardia, raccomandiamo comunque di sentire per tempo il vostro medico di famiglia e/o il Centro Vaccinazioni a voi più vicino. PER TEMPO significa che dovete contattarlo due-tre mesi prima, in quanto i tempi di attesa possono essere lunghi.


preparazione dei piloti:


I piloti devono vestire stivali da enduro (niente stivali morbidi tipo touring) e protezioni a ginocchia, gomiti, spalle, schiena. Facoltativa pettorina tipo enduro e collare. in caso di caduta o incidenti la situazione nella savana è molto...grave, nel senso che le infrastrutture sanitarie (ospedali) sono in pratica inesistenti. E anche se sarete coperti da una Polizza privata, la realtà è ben diversa da quella pubblicità dove la donna incinta sente un po' di nausea mentre è in Mrocco e 2 minuti dopo scendono i medici dall'elicottero..... ahche solo per far arrivare la chiamata di emergenza è un casino, nonostante abbiamo il satellitare...


prezzo e tempistiche di pagamento


il costo indicativo minimo è di 5000€/moto + pilota (no passeggeri/e), max. 5-6 piloti* e di minimo 2500 per passeggeri nel veicolo/ i della organizzazione. Include:


1) trasporto a/r della moto in container  da Milano a Daker a ritorno. Il container è a nostro esclusivo uso, e la Agenzia specializzata che gestirà il tasporto si occuperà da contrato anche delle pratiche di sdoganamento e di immatricolazione temporanea delal moto in Senegal, e successivo sdoganamento e ritorno in Italia.


1a) per le passeggere/i, include il passaggio nei veicoli dello Staff durante il viaggio, oltre naturalmente agli altri servizi inclusi per i piloti (alloggio ecc.)


2) presenza di un 4x4/pickup assistenza in Senegal con autista/interprete, in modo che se una moto si rompe e/o un pilota si fa male, si potrà prestare soccorso immediato.


3) capogruppo italiano in moto


4) sistemazione in mezza pensione, in strutture... variabili (molto variabili). In altre parole talvolta avremo Hotel anche 3stelle, altre volte faremo campo nella savana... (lo Staff si occuperà di portere lo stretto necessario per mangiare e bere).


5) assicurazione sanitaria, assistenza veicolo, annullamento by Allianz.


LA CAPARRA PARI AL 50% DEL COSTO DEL VIAGGIO VA VERSATA 6 MESI PRIMA DELLA PARTENZA, IL RESTANTE ENTRO 3 MESI DALLA PARTENZA. Ovviamente nel caso il viaggio non si compiam (nel senso che il tour operator Camelus non lo realizzi), la caparra verrà restituita.


Non include:


volo aereo, spostamenti privati in Senegal (tipo aeroporto - hotel o hotel - dogana ecc), bevande ai pasti (se non quando si fa campo), pranzi (se non quando si fa campo), carburanti, eventuali tasse doganali non incluse dalla Agenzia che svolge le pratiche di importazione delle moto, visite a parchi naturali o altre attività extra (tour in 4x4 / canoa / barca nel Parco Naturale) mance, extra, e quando non elencato alla voce "include".


* Nota: il numero dei piloti è limitato dalla capacità del container. Esso potrebbe contenere fino a 9-10 moto da enduro specialistiche, ma visto che si presuppone che i piloti si iscriveranno con moto bicilindriche / boxer... il risultato è che ne staranno dentro di meno. L'unica soluuzione è arrivare a 10 iscritti, e prendere un container da 40piedi, ma il prezzo per voi non cambia, essendo il costo del container da 40" praticamente il doppio di quello di 20". Inoltre per ovvi motivi matematici NON potremo accettare iscritti in numero maggiore di 6 e minore di.. 10 in quanto saremmo costretti a ingaggiare il container da 40" ma esso resterebbe in buona parte vuoto. Riassumento... le moto possono essere solo 5 o suoi multipli.


informazioni e curiosità:


statistiche meteo di Kédougou.



le foto della gallery qui sopra sono alcune delle oltre 300 realizzate da noi nel viaggio, quindi sono proprio i luoghi e le persone che vedrete !

le altre foto sono qui.